Entertainment

Le parole del DG Paolo Giovannini e del mister Ivan Maraia dopo il pareggio esterno contro la Juventus U23

Primo punto conquistato fuori casa dai Granata, che contro la Juventus U23 hanno fatto una buona partita, riuscendo ad andare anche in vantaggio al 28′ del secondo tempo grazie a un gol di De Cenco, bravo a raccogliere un grande assist di Mannini. Poi, a nove minuti dal termine, una carambola in area ha fatto pareggiare i conti alla Juventus con Mota Carvalho.

Queste le parole del direttore generale Paolo Giovannini, al termine della partita. “Abbiamo fatto bene, sono contento di quello che stanno facendo vedere i ragazzi più giovani. Dopo il KO di Renate non era facile rialzare subito la testa, invece lo abbiamo fatto e questo è sintomo di grande personalità. Il pareggio onestamente lascia un po’ l’amaro in bocca per come è arrivato. E’ stata una carambola non un’azione manovrata, mentre noi ci siamo resi pericolosi molte volte con Mannini e De Cenco, ma tutto sommato l’1 a 1 ci può stare per come i bianconeri hanno cercato il gol del pari. Mannini e De Cenco? Per noi sono dei punti fermi, perché avendo così tanti giovani in squadra sono loro che devono trascinare il gruppo e far crescere tutti. Detto questo ripeto che sono molto contento. Siamo all’inizio del campionato e ora i punti contano relativamente se arrivati con una prestazione negativa. Preferisco perdere giocando bene, che vincere giocando male, almeno in questa fase della stagione, perché voglio che i ragazzi più giovani crescano, ma devo dire che in questi anni ci hanno sempre ripagato egregiamente”.

Anche mister Maraia è rimasto contento della prestazione dei suoi giocatori. “Abbiamo tenuto bene contro una formazione che ha un grande potenziale offensivo e tanti modi di poter fare gol. Peccato perché potevamo vincerla per come abbiamo giocato e per le occasioni che abbiamo creato. Quello che mi interessa, comunque, è la prestazione, che anche oggi c’è stata, quindi complimenti a tutti. Ora ci aspettano altre due partite ravvicinate, dobbiamo rimanere concentrati”.

Share