Entertainment

Festeggiamenti all’Oltrera per la vittoria dei campionati nazionali di Allievi e Giovanissimi

Ieri sera (19 aprile), presso il centro sportivo Marconcini, si è svolta la cena di festeggiamenti per la vittoria dei campionati nazionali di Allievi e Giovanissimi. E’ stato un momento organizzato e voluto dalla società per ringraziare tutto lo staff e i ragazzi per l’ottimo lavoro e gli stupefacenti risultati ottenuti in quest’annata, ma anche per staccare un po’ in vista delle finali nazionali. Alla cena erano presenti, oltre che le due squadre di Manolo Dal Bò e Manuel Caponi, i genitori dei ragazzi, il socio granata con delega al settore giovanile Simone Di Bella, il vice-presidente Filippo Tagliagambe, il DS della prima squadra Paolo Giovannini, il mister Ivan Maraia, Paolo Pastacaldi, il DS Giovanni Mollica, Luca Serraglini e tutto lo staff che ha contribuito alla realizzazione di questo risultato storico per i colori granata.

Il primo a prendere la parola è stato Filippo Tagliagambe: “Noi come società siamo molto orgogliosi di voi, perché avete fatto parlar bene di noi e del nostro progetto a Pontedera e in tutta Italia – ha commentato il vice-presidente. – Vi abbiamo organizzato la trasferta per la prima gara delle fasi finali nel miglior modo possibile, vi faremo andare un giorno prima come fa la prima squadra e questo credo che sia un messaggio importante da parte nostra, perché vuol dire che crediamo molto in voi e nel settore giovanile. Quello che dico è rafforzato anche dalla presenza stasera di Paolo Giovannini e Ivan Maraia, perché significa che c’è attenzione verso quello che state facendo. Mi congratulo ancora con i giocatori e tutto lo staff perché non ci aspettavamo di arrivare a questi risultati in così poco tempo – ha concluso Tagliagambe. – Questo ci responsabilizza a fare sempre meglio anche nei prossimi anni. Vorrei ringraziare Paolo Pastacaldi che è l’emblema della rinascita del Pontedera negli ultimi tre anni”.

E’ stato poi il turno di Simone Di Bella, socio granata che ha seguito per tutto l’anno il settore giovanile, affiancando lo staff in tutte le decisioni cercando anche di non far mancare niente ai ragazzi. “Abbiamo fatto un salto di qualità importante. Sono sempre stato quello che chiedeva un po’ di più per supportarvi e fortunatamente la società mi ha accordato quasi tutto – ha spiegato Di Bella. – Vorrei dire che per quanto riguarda il 2002 c’è già un progetto in corso, l’idea è quella di far aggregare chi rimarrà alla Berretti, ovviamente chi sarà chiamato da primavere importanti sarà libero di andare perché non abbiamo mai tarpato le ali a nessuno. Ai 2003 voglio fare l’in bocca al lupo perché finita questa esperienza li aspetta un campionato ancora più impegnativo come quello degli Allievi. In ultima battuta – ha concluso – vorrei spronare altri genitori, oltre a quelli che hanno già dato l’adesione, a venire a vedere i ragazzi in trasferta riempiendo i pullman che abbiamo preso, perché è un’occasione storica e vorremmo che ci fosse più tifo possibile. Grazie a tutti davvero, siamo molto fieri e orgogliosi di quello che avete fatto”.

A questo punto Paolo Pastacaldi ha annunciato che a tutti i giocatori e allo staff sarebbe stata consegnata una targhetta personalizzata come riconoscimento per il lavoro svolto. A consegnarle sono stati gli allenatori in seconda di Allievi e Giovanissimi, Gabriele Bini e Matteo Del Vita. Una volta premiati i ragazzi e lo staff, Paolo Pastacaldi ha voluto dare un riconoscimento anche a chi ha lavorato dietro le quinte, onorando di una grande targa personalizzata Simone Di Bella, Luca Serraglini, il capo scouting Marco Magni, il DS Giovanni Mollica e la segreteria del Pontedera nel nome di Giulia Tanini.

Prima del termine della cena, il DS Giovanni Mollica ha voluto dire qualche parola sulla stagione dei granata e sulle prossime finali da disputare. “Abbiamo messo le basi per costruire qualcosa di importante. Abbiamo lavorato molto e chi è stato al mio fianco tutto l’anno lo sa bene. La passione e l’impegno che abbiamo messo in questo progetto ci ha ripagati con la vittoria di due campionati nazionali, che penso nessuno si aspettasse a inizio anno. Adesso abbiamo la possibilità di giocarci queste finali, mettiamocela tutta e speriamo di rifare un’altra cena come questa”.

Share