News, Prima Squadra

IL PONTEDERA SPRECA ANCORA

Ancora la maledizione della zona Cesarini, ancora una rete subita su palla inattiva a una manciata di minuti dalla fine. E ancora una vittoria sfumata, che rende la corsa alla salvezza difficile e insidiosa in particolare per le troppi reti subite, sette nelle ultime tre gare.

I granata iniziavano bene, con Grassi in campo dal primo minuto e un 3-4-2-1 offensivo, con in campo l’ex Spal assieme a Kabashi e Santini. Al 16’ granata in vantaggio con splendida apertura di Grassi e destro rasente dal limite di Andrea Gemignani, uno dei più positivi. Le cose si mettevano per il meglio dopo l’espulsione di Bellazzini reo di un brutto fallo su Videtta ma il Pontedera non sapeva approfittare della superiorità numerica, anzi era la Pistoiese a trarne vantaggio e sprint. Secondo tempo e arancioni molto più intraprendenti dei granata, stranamente impacciati e incapaci di ripartire malgrado gli spazi lasciati dagli ospiti. Al 59’ la Pistoiese pareggiava con un pregevole tacco di Gyasi su cross basso di Hamlili. Sullo slancio la Pistoiese cercava persino il raddoppio, i granata anche con l’ingresso di Caponi sembravano avere le idee poco chiare. All’85′ tuttavia il Pontedera trovava il vantaggio con un sinistro di Kabashi dal limite ben servito da Santini. Pareva fatta, ma i ragazzi di Indiani confermavano la propensione al suicidio degli ultimi minuti permettendo a Minotti di inzuccare in rete un angolo di Hamlili al minuto 89.

f.b.

Share