News, Prima Squadra

PONTEDERA, HARAKIRI CASALINGO

Un Pontedera ingenuo e poi piuttosto confusionario soccombe in casa contro un niente più che ordinato Arzachena e perde un importante scontro diretto per evitare i play out.

Gara aperta nel primo tempo con il Pontedera che inizia piuttosto bene, sospinto da un ottimo Caponi, l’ultimo ad ammainare bandiera nel convulso finale, e da un tonico Pinzauti, schierato accanto a Raffini nel 3-5-2 di Maraia. Guai, invece, in difesa, con l’imprevisto forfait di Vettori – infortunio durante il riscaldamento – che costringe il tecnico all’inedito trio Borri-Risaliti-Ferrari chiamato ad opporsi all’agile 4-3-3 sardo.

I granata partono bene e già al  4’ Ruzitttu deve intervenire su una ‘volee’ di Ferrari a seguito di un corner, mentre al 12’ Spinozzi mette sull’esterno della rete da buona posizione. L’Arzachena pian piano esce dal guscio mentre il Pontedera sembra esaurire la spinta iniziale. Al 29’ ci prova Sanna con una percussione da sinistra, blocca bene Contini. Al 43’ conclusione dai 16 metri di Spinozzi con palla che scheggia la traversa.

Inizio ripresa shock per il Pontedera che sugli sviluppi di un corner vede partire in contropiede Bertoldi che si fa tutto il campo incontrastato  e infine trafigge Contini. Gol assolutamente evitabile. Maraia inserisce Tofanari per Raffini e infine dà spazio anche a Grassi e Maritato ma il forcing non produce grossi risultati. Manovra troppo confusa e Arzachena che con ordine riesce a limitare i danni. Al 68’ avrebbe la palla buona Posocco che al momento della conclusione di fa chiudere da Razittu mentre al 73’ ci prova ancora Spinozzi ma Ruzittu vola e respinge.

Al 93’ il raddoppio dei sardi con un gol fotocopia. Corner granata – su cui sale anche Contini – e fulmineo contropiede 2 contro 0 chiuso dal nuovo entrato Buonacquisti che può infilare dai quaranta metri metri a porta vuota. Gara chiusa e sconfitta su cui riflettere in attesa dell’Olbia.

(f.b.)

Share