Entertainment

Saviozzi e il modello Pontedera: “Abbiamo il settore giovanile più all’avanguardia in Toscana”

U.S. CITTA’ DI PONTEDERA, UN SETTORE GIOVANILE ALL’AVANGUARDIA NELL’INTERO PANORAMA CALCISTICO DELLA TOSCANA 

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Sentiamo, dalle parole del responsabile della scuola calcio, Marco Saviozzi, quali sono i motivi che hanno portato il settore giovanile pontederese ai vertici del calcio sportivo professionistico della Toscana.

Prima la vittoria degli allievi nazionali, poi quella dei giovanissimi nazionali, mai come ora nel calcio giovanile pontederese si sono ottenuti risultati così importanti, a che cosa sono dovuti questi importanti successi? 

“Innanzitutto vorrei precisare che il settore giovanile granata vanta un ottima tradizione anche nel passato. I successi attuali sono il frutto di un insieme di intenti di vari personaggi, amanti del calcio, che hanno creduto e voluto riportare il calcio giovanile ai massimi livelli. Per questo sono state create strutture moderne, funzionali, in grado di permettere ai tecnici di lavorare ai massimi livelli. Un aspetto molto importante che ha favorito questo processo di maturazione è stato l’investimento in allenatori preparati che, stando al passo con i tempi, hanno alzato il livello tecnico dei calciatori. Altro aspetto determinante è stata l’organizzazione societaria che ha fatto sì che la macchina organizzativa funzionasse in maniera impeccabile nel migliore dei modi.

Ritiene che la scuola calcio abbia un ruolo importante in questi successi ottenuti dalle squadre maggiori? 

Direi che la scuola calcio abbia un ruolo fondamentale nella crescita degli atleti e devo dire che, grazie agli investimenti della società, è stata creata una struttura all’avanguardia con tecnici giovani, preparati, in grado di soddisfare le esigenze che ogni scuola calcio deve avere. Se il lavoro nella scuola calcio viene svolto in maniera professionale a adeguata, le squadre che in futuro parteciperanno ai campionati più importanti avranno già una struttura omogenea e tecnicamente valida in grado di affrontare campionati professionistici senza ricorrere a trasfusioni massicce di giocatori.

In conclusione lavorare bene sui bimbi è la base per formare la struttura ossea delle squadre che dovranno poi affrontare i campionati nazionali… 

I risultati eclatanti che sono sotto gli occhi di tutti non sono venuti da soli, ma sono il frutto di un lavoro collettivo svolto negli anni partendo dalle squadre minori. Ritengo che la scuola calcio ed il settore giovanile dell’U.S. Città di Pontedera, siano un punto di riferimento per quei giovani che hanno voglia di intraprendere un percorso importante, consapevoli che troveranno un ambiente sano, tecnicamente all’avanguardia in grado di dare a tutti la possibilità di mettersi in mostra nel calcio professionistico.

 

 

 

 

 

 

Share