Entertainment

Le interviste post partita di Pontedera-Entella con Caponi, Magnaghi e Maraia.

Andrea Caponi ha commentato così la prestazione della squadra: 

“Abbiamo dimostrato che il Pontedera c’è ed è una squadra che può giocarsela contro tutti, e voglio mettere l’accento sul fatto che non è scontato che il Pontedera vinca in casa, se lo stiamo facendo è perché questa squadra ha dei valori. Mi piacerebbe che tornasse il pubblico allo stadio, perché questa squadra se lo merita e perché vogliamo tornare a goderci insieme vittorie come queste. Non entro nelle dinamiche che hanno spinto a prendere questa decisione, ma ribadisco che abbiamo bisogno di sentire il loro calore perché ogni volta che facciamo gol vorremmo correre sotto la Gradinata per esultare insieme”. 

Cosa manca alla squadra in trasferta?

“Dobbiamo fare quel salto di qualità a livello mentale e approcciarci meglio alle partite quando giochiamo fuori casa. Questa squadra ha dei valori importanti e stasera lo ha urlato forte e chiaro. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi per la partita di stasera, domani però ripartiamo da zero e la testa deve essere alla prossima partita contro il Gubbio, che dobbiamo affrontare con la consapevolezza di quello che possiamo fare”. 

L’analisi di Simone Magnaghi sulle prime sette giornate di campionato:

“In un campionato dove regna l’equilibrio la differenza la fanno i dettagli e quei dettagli ti permettono di avere un rendimento costante. Sia chi si vuole salvare, sia chi vuole vincere il campionato, deve avere un equilibrio e una costanza di prestazioni. Avere un andamento altalenante non va bene e durante la settimana cerco di farlo capire in ogni modo ai ragazzi, anche se so di rompere le scatole”. 

In cosa deve migliorare il Pontedera?

“Ognuno di noi deve auto-analizzarsi e capire dove deve andare a migliorare. E’ questo che fa la differenza. Perché lavorare su sé stessi porta a raggiungere gli obiettivi, sia di squadra che individuali. Questa squadra ha valori importanti e deve dimostrarlo sempre su tutti i campi”. 

Il commento del match da parte del mister Ivan Maraia:

“Voglio innanzitutto ricordare Daniel Leone e fare le condoglianze alla famiglia da parte mia, dello staff e di tutta la squadra. E’ stata una  grave perdita e una notizia che ha scosso tutti quelli che lo conoscevano perché ha lasciato un bel ricordo qui a Pontedera” 

“In merito alla partita voglio fare i complimenti ai ragazzi per quello che hanno fatto. Hanno dato una grande risposta dopo una sconfitta che comunque aveva abbassato il morale a tutti. L’obiettivo ora è quello di ripetere questo tipo di prestazioni anche fuori casa, dove purtroppo i dettagli e gli episodi finiscono sempre per penalizzarci. Mi auguro che a Gubbio riusciremo a invertire questa tendenza”. 

Share